JAGUAR LAND ROVER RICICLA L’ALLUMINIO PER RIDURRE DI UN QUARTO LE EMISSIONI DI CARBONIO

21 August 2020

Una ricerca condotta da Jaguar Land Rover ha dimostrato, non solo come un innovativo processo di riciclo potrebbe trasformare i rifiuti di alluminio derivanti da lattine, tappi di bottiglie e veicoli a fine vita nelle vetture del segmento premium del futuro, ma anche che tale processo porterebbe a una riduzione fino al 26% delle emissioni di CO2 del ciclo produttivo.

  • Nella produzione di alluminio, il progetto REALITY potrebbe contribuire ad una riduzione delle emissioni fino al 26%
  • L’innovativo processo di riciclo donerebbe una seconda vita all’alluminio utilizzato dal settore automotive di fascia premium
  • I risultati hanno dimostrato che la nuova lega ha superato i test iniziali sulla qualità
  • La ricerca contribuirà a chiudere il ciclo sull’impiego di materie prime pregiate nell’ambito del percorso di Jaguar Land Rover verso un futuro a zero emissioni

Una ricerca condotta da Jaguar Land Rover ha dimostrato, non solo come un innovativo processo di riciclo potrebbe trasformare i rifiuti di alluminio derivanti da lattine, tappi di bottiglie e veicoli a fine vita nelle vetture del segmento premium del futuro, ma anche che tale processo porterebbe a una riduzione fino al 26% delle emissioni di CO2 del ciclo produttivo.

Il progetto REALITY costituisce una parte fondamentale della Mission Destination Zero di Jaguar Land Rover, con cui l’Azienda si sta impegnando per ridurre le emissioni di carbonio e, in maniera ambiziosa attraverso un incessante processo d’innovazione, intende rendere le fabbriche più sane, più sicure e gli ambienti sempre più puliti. Gli ingegneri sono stati in grado di utilizzare parti di alluminio riciclato mescolandole con una quantità inferiore di alluminio primario per convertirle in un nuovo e testato prototipo di lega, simile per qualità e grado a quello attualmente utilizzato da Jaguar Land Rover.

L’analisi del processo di riciclo e produzione ha mostrato le sue potenzialità nel ridurre fino al 26% la formazione di CO2 rispetto all’attuale livello di emissioni del settore automotive, coadiuvando Jaguar Land Rover nel ridurre ulteriormente il ciclo della sua produzione e l’utilizzo di materie prime.

JLR - Reality PT2 1.mp4

L’alluminio è uno dei materiali più riciclati al mondo e può essere fuso e riformato ripetutamente senza alcuna perdita in termini qualitativi. L’alluminio riciclato post consumo è presente in molteplici beni di utilizzo quotidiano come le bevande in lattina, gli spray, le teglie per gli alimenti e i tappi delle bottiglie, ma non viene ancora ampiamente utilizzato nei prodotti di livello premium come quelli dell’industria automobilistica.

Quasi il 75% di tutto l’alluminio prodotto negli USA e in Europa è attualmente ancora in uso, nonostante la creazione di alluminio riciclato utilizzi quasi il 90% in meno di energia rispetto alla produzione di quello primario*.

Recuperando l’alluminio di elevata qualità utilizzato per costruire le vetture della sua gamma, Jaguar Land Rover è in grado di riutilizzare le pregiate peculiarità di questo metallo, riducendo la necessità di alluminio primario nella produzione dei propri veicoli. In genere, i rottami delle auto a fine vita vengono esportati all’estero dove possono essere riutilizzati per produzioni di livello inferiore. Una nuova e avanzata tecnologia di separazione consente all’alluminio di essere nuovamente riciclato nel processo automobilistico, contribuendo a chiudere il ciclo e riducendo l’impatto sull’ambiente.

Per la prima volta, questo progetto ci ha consentito di recuperare alluminio di prima qualità dalla rottamazione di altri veicoli e di riutilizzare le sue pregiate caratteristiche. Tutto ciò ci ha consentito di avere una riduzione dell’impatto di CO2 nel processo di produzione e ci ha aiutato a riutilizzare una maggiore quantità di alluminio.

Ci stiamo dirigendo verso un futuro autonomo, connesso e elettrificato, con un numero di flotte che potenzialmente potranno essere dismesse. Questo progetto potrebbe consentire a Jaguar Land Rover di utilizzare la nuova lega derivante dal riciclo a circuito chiuso all’interno di specifici programmi di produzione, al fine di migliorare ulteriormente l’efficienza e i vantaggi per l’ambiente.

Gaëlle Guillaume
Jaguar Land Rover Lead Project Manager for REALITY

Il progetto da 2 milioni di sterline, finanziato in parte dalla Innovate UK e in collaborazione con la Brunel University, sta coadiuvando Jaguar Land Rover nell’estendere le proprie iniziative di riciclo e il suo percorso di riutilizzo dell’alluminio come parte integrante della Mission Destination Zero. Dal 2007, Jaguar Land Rover ha già ridotto del 50,7% le emissioni di CO2 nel processo di produzione di ogni veicolo, rimanendo al contempo impegnata in un progetto di decarbonizzazione che attualmente è ancora in corso. Tra settembre 2013 e marzo 2020, circa 360.000 tonnellate di scarti a circuito chiuso sono state riconvertite nella produzione intensiva di allumino leggero presente su tutte le gamme dei veicoli, inclusa la Jaguar XE.

Maggiori informazioni

Ufficio Stampa Jaguar Land Rover

Cinzia Carta, Press Office Manager 

ccarta@jaguarlandrover.com

Viale Alessandro Marchetti, 105 – 00148 Roma

 

 

Note per la stampa

* The Aluminium Association

Per maggiori informazioni sulla Mission Destination Zero, visitare il sito:

https://www.jaguarlandrover.com/2019/destination-zero

Nel 2014, la Jaguar XE è stato il primo veicolo al mondo ad utilizzare la lega di alluminio RC5754, che contiene fino al 75% di alluminio riciclato, per i pannelli della sua carrozzeria. La metà della struttura del corpo vettura della XE è costituita da leghe di alluminio che contengono un importante quantitativo di alluminio riciclato. Tutto ciò è possibile grazie ad un sistema produttivo a circuito chiuso presso gli impianti Jaguar Land Rover nel Regno Unito e in Slovacchia.

 

Jaguar Land Rover

Jaguar Land Rover è il maggiore costruttore automobilistico del Regno Unito, frutto della fusione di due iconici brand britannici. Land Rover è leader mondiale nella costruzione di veicoli Premium all-wheel-drive. Jaguar è uno dei marchi di lusso più importanti al mondo, oltre a essere il primo brand in assoluto ad offrire un SUV ad alte prestazioni completamente elettrico, la Jaguar I-PACE.

L'Azienda è guidata dal desiderio di produrre veicoli ai vertici del mercato, per offrire un'esperienza che i clienti ameranno per sempre. I prodotti Jaguar Land Rover sono ambiti in tutto il mondo e nel 2019 Jaguar Land Rover ha venduto 557,706 veicoli in 127 Paesi.

Siamo un’azienda britannica che vanta due centri principali di design e uno d’ingegneria, tre stabilimenti per la produzione di veicoli, un Engine Manufactoring Centre e presto anche un Battery Assembly Centre. Contiamo inoltre su impianti in Cina, Brasile, India, Austria e Slovacchia. Abbiamo sette hub tecnologici, di cui tre nel Regno Unito a Manchester, Warwick (NAIC) e Londra. I restanti sono ubicati a Shannon, Irlanda, Portland, USA, Budapest, Ungheria e Changshu (Cina).

Abbiamo un portfolio di prodotti elettrificati su tutta la gamma, compresi veicoli full electric, plug-in e mild hybrid, che si affiancano agli ultraefficienti modelli benzina e diesel. Tutti i nuovi veicoli Jaguar e Land Rover offrono l'opzione dell'elettrificazione, ampliando così la scelta offerta alla clientela.

Siamo fiduciosi che la nostra strategia globale, le esaltanti nuove linee di prodotto in fase di sviluppo e l’innovativo approccio alle tecnologie e alla mobilità ci consentiranno di fare progressi verso Destination Zero, la nostra mission con la quale plasmare con zero emissioni, zero incidenti e zero congestioni la futura mobilità.