JAGUAR LAND ROVER PROSEGUE IL CAMMINO VERSO IL FUTURO CON UNA NUOVA STRUTTURA DI TEST PER AUTO ELETTRIFICATE E CONNESSE

3 Agosto 2022

Gaydon, UK, Tuesday 2 August 2022: Jaguar Land Rover has taken another step towards a new era of electrification and connectivity by opening a facility to test the next generation of vehicles for electrical and radio interference. 

The Electromagnetic Compatibility (EMC) laboratory at Gaydon in the UK, will ensure future vehicles meet current and future legislation and quality standards for connectivity and electronics. New Range Rover Sport, which launched in May, was the first vehicle to undergo a bespoke testing programme at the in-house facility.

A critical aspect of vehicle performance, EMC is the ability of electrical equipment and systems to function correctly in their electromagnetic environment. It works by limiting the unintentional generation, propagation and reception of electromagnetic energy to reduce the risk of unwanted effects such as electromagnetic interference.

JLR_EMC_Testing_Facility_Gaydon_Film_020822_Subtitles

Jaguar Land Rover’s new vehicle laboratory features two anechoic chambers: an electrically ‘quiet’ rolling road that enables engineers to test vehicles at speed, as well as equipment to assess the performance of individual components, such as batteries or electric motors. Bluetooth, GPS, WiFi, 4G, 5G, adaptive cruise control, wireless charging and blind spot monitoring are all examples of vehicle services and features that the facility will test for EMC.

Peter Phillips, Senior Manager, Electromagnetics and Compliance at Jaguar Land Rover, said:

The importance of testing our vehicles for electromagnetic compatibility cannot be underestimated. Opening this new testing facility is an important step forward for the business and it will play a crucial role in helping us deliver quality, legal, and customer satisfaction.

Peter Phillips
Senior Manager, Electromagnetics and Compliance at Jaguar Land Rover

With industry advances set to increase the number of electric powertrains and the range of digital and cloud-based services on vehicles, from Software-Over-The-Air updates to autonomous technology, testing for EMC is crucial to delivering quality, legal, and customer satisfaction. This new facility demonstrates Jaguar Land Rover’s commitment to giving customers the most advanced in-vehicle connectivity as the business accelerates electrification through its Reimagine strategy.

Note per la stampa

Jaguar Land Rover: Reimmaginare il futuro del lusso moderno attraverso il design

Jaguar Land Rover sta reinventando il futuro del lusso moderno attraverso il design con i suoi due distinti marchi britannici. 

La nostra attuale gamma di modelli comprende veicoli completamente elettrici, ibridi plug-in e mild-hybrid, nonché i più recenti motori diesel e benzina. I nostri veicoli Jaguar e Land Rover sono richiesti in tutto il mondo, e nell'anno fiscale 2021/22 abbiamo venduto 371.381 veicoli in 123 paesi. Land Rover è leader mondiale dei SUV di lusso, con le tre famiglie Range Rover, Discovery e Defender. Jaguar è il primo marchio in assoluto ad offrire un SUV di alta qualità interamente elettrico, la Jaguar I-PACE. 

Fondamentalmente siamo un'azienda britannica, con due importanti siti di progettazione e ingegneria, tre stabilimenti di produzione di veicoli, un centro di produzione di motori e un centro di assemblaggio di batterie nel Regno Unito. Abbiamo anche stabilimenti di veicoli in Cina, Brasile, India, Austria e Slovacchia. Tre dei nostri sette hub tecnologici si trovano nel Regno Unito – Manchester, Warwick (NAIC) e Londra – gli altri a Shannon, Irlanda, Portland, USA, Budapest, Ungheria e Shanghai, Cina.

Al centro della nostra strategia Reimagine è l'elettrificazione di entrambi i marchi Land Rover e Jaguar con due personalità chiare e distinte. Tutti i modelli Jaguar e Land Rover saranno disponibili in versione esclusivamente elettrica entro la fine del decennio. Questo segna l'inizio del viaggio dell'azienda per diventare un'attività a zero emissioni di carbonio attraverso la sua catena di approvvigionamento, i prodotti e le operazioni entro il 2039. 

Per aiutare l'azienda a raggiungere questo obiettivo, Jaguar Land Rover si è impegnata a ridurre le emissioni di gas a effetto serra attraverso le sue operazioni del 46% e attraverso le sue catene del valore del 54% entro il 2030. Gli impegni sono approvati dall'iniziativa Science Based Targets (SBTi), e confermano il percorso dell'azienda verso una riduzione delle emissioni e della temperatura globale di 1,5°C, in linea con l'Accordo di Parigi.

In qualità di consociata interamente controllata da Tata Motors dal 2008, Jaguar Land Rover ha un accesso senza rivali ai protagonisti globali della tecnologia e della sostenibilità all'interno del più ampio Gruppo Tata.