UNA PICCOLA FLOTTA DI VETTURE LAND ROVER SARA’ UTILIZZATA DALLE UNITÁ SAPR DI CRI IMPIEGATE IN QUESTO MOMENTO DI CRISI

7 April 2020

In questi giorni di straordinaria criticità, Jaguar Land Rover Italia, cogliendo una necessità espressa dalla Croce Rossa Italiana, ha reso disponibile una piccola flotta di vetture che saranno utilizzate da parte delle unità SAPR (Sistemi Aeromobile a Pilotaggio Remoto) impiegate per rispondere all’emergenza Covid-19.

  • Nell’ambito delle diverse iniziative intraprese da Jaguar Land Rover nel mondo, per contribuire a fronteggiare l’emergenza Coronavirus, In Italia, una piccola flotta di veicoli è stata resa disponibile alla Croce Rossa Italiana per supportare un progetto recentemente messo in campo, che prevede l’utilizzo delle vetture da parte delle unità SAPR (Sistemi Aeromobile a Pilotaggio Remoto) impiegate in emergenza.

  • Il supporto alla Croce Rossa Italiana è stato espresso anche attraverso una donazione dei dipendenti di Jaguar Land Rover Italia, orgogliosi di poter dare un contributo in questo momento di crisi

  • Land Rover è al fianco della IFRC, la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa da più di 65 anni, finanziando i progetti di preparazione alle emergenze e i relativi interventi in tutto il mondo. In Italia, la collaborazione con Croce Rossa Italiana prosegue da oltre dieci anni a sostegno di progetti di solidarietà verso le categorie più fragili e vulnerabili

I droni della Croce Rossa Italiana, utilizzati storicamente per le attività di ricerca e soccorso (SAR), grazie al ruolo svolto nelle emergenze nazionali e internazionali sono stati infatti equiparati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ad aeromobili di Stato, così che possano operare in qualunque scenario di emergenza.

La natura stessa dell’emergenza in corso costringe a cercare soluzioni innovative per sostenere la popolazione, per questo la flotta di droni della CRI è già stata preparata con dotazioni tecnologiche in grado di garantire interventi a supporto delle attività dei soccorritori come il monitoraggio degli scenari operativi, per raggiungere la popolazione in aree altrimenti inaccessibili, per intervenire tempestivamente in caso di necessità.

In particolare le unità SAPR della CRI sono state predisposte per le seguenti funzioni:

  • Comunicazione alla popolazione su salute e sicurezza tramite speakers installati sui droni

  • Screening aereo per individuare assembramenti e ridurre il rischio di contagio

  • Controllo della temperatura corporea a distanza di sicurezza per gli operatori

  • Sanificazione tramite irrorazione aerea di aree a rischio (triage, ospedali da campo, tendostrutture)

  • Consegna di materiale sanitario urgente tra cui mascherine, dispositivi medici, tamponi e, dove necessario, defibrillatori.

I mezzi resi disponibili da Jaguar Land Rover a sostegno dell’iniziativa, saranno inizialmente utilizzati da CRI in Lombardia, Emilia Romagna, Lazio per poi essere trasferiti nel caso intervengano diverse necessità in altre regioni.

Tra i veicoli Land Rover messi a disposizione della Croce Rossa Italiana, ci sarà, a breve, anche la nuova Defender: la vettura con un “cuore”, simbolo di solidarietà per eccellenza. L’iconico modello Land Rover, infatti, è stato da sempre utilizzato per attività umanitarie a supporto delle popolazioni più fragili, dislocate in luoghi impervi e difficili da raggiungere.

Un ulteriore, piccolo, ma sentito supporto alla CRI, si è concretizzato attraverso una donazione effettuata da parte dei dipendenti di Jaguar Land Rover Italia che, con questo gesto di solidarietà, hanno potuto esprimere la loro partecipazione alla grave crisi che stiamo affrontando.

Land Rover è al fianco della IFRC, la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa da più di 65 anni, finanziando i progetti di preparazione alle emergenze e i relativi interventi in tutto il mondo.

In Italia, la collaborazione tra Land Rover e la Croce Rossa Italiana, è attiva da oltre dieci anni a supporto di progetti di solidarietà verso le categorie più fragili e vulnerabili.

Essere al fianco di Croce Rossa Italiana in questo momento di drammatica emergenza sanitaria Covid-19, è innanzitutto un dovere, ma anche una grande opportunità per poter contribuire, insieme a tantissimi altri, a fare qualcosa per il proprio paese, perché possa tornare presto a rialzarsi, sicuramente cambiato, ma più fiero e forte di prima.

Poter dare il nostro supporto alla Croce Rossa Italiana, con cui collaboriamo da anni, ai suoi uomini e donne straordinari, ai suoi volontari - tutti eroi sempre in prima linea senza mai risparmiarsi - è motivo di sincero orgoglio per me, la mia Azienda e per tutti i nostri dipendenti che, nel loro piccolo, sono stati fieri di poter contribuire in questa situazione di straordinaria emergenza.

Daniele Maver
Presidente Jaguar Land Rover Italia

L’emergenza Covid-19 ci sta portando a trovare soluzioni innovative. Grazie alla rinnovata collaborazione con Land Rover, siamo in grado di raggiungere tempestivamente e in sicurezza anche le zone più difficili del Paese. I mezzi donati da Land Rover saranno a supporto dei servizi di monitoraggio remoto e assistenza, che vedranno impegnati i nostri droni. Questa collaborazione rafforza ancora di più la capacità di Croce Rossa di rispondere in maniera capillare all'emergenza sanitaria in atto attraverso servizi di informazione alla popolazione e consegna dei beni essenziali.

Flavio Ronzi
Segretario Generale della Croce Rossa Italiana

Note per la stampa

Note

Land Rover e la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa

Insieme, Land Rover e la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa si impegnano a fornire alle comunità vulnerabili conoscenze e supporto, indipendentemente dalla nazionalità e dalla collocazione geografica.

Land Rover e IFRC supportano i progetti di preparazione e risposta alle calamità in tutto il mondo, ed attualmente in Australia, India, Italia, Messico, UK e USA.

Nel Regno Unito Land Rover e l'IFRC gestiscono un'intensa attività formativa volta a preparare specialisti di risposta alle emergenze pronti ed essere inviati sul posto in caso di calamità. A livello internazionale sostengono le comunità vulnerabili - da quelle urbane alle più sperdute,


 

Jaguar Land Rover

Jaguar Land Rover è il maggiore costruttore automobilistico del Regno Unito, frutto della fusione di due iconici brand britannici: Land Rover, primaria casa costruttrice di 4x4 premium, e Jaguar, uno dei principali marchi mondiali di auto sportive e di lusso.

L'Azienda è guidata dal desiderio di produrre veicoli ai vertici del mercato, per offrire un'esperienza che i clienti ameranno per sempre. I prodotti Jaguar Land Rover sono ambiti in tutto il mondo Nel 2019 Jaguar Land Rover ha venduto 557,706 veicoli in 127 Paesi.

L'azienda vanta un indotto di 260.000 persone, operanti presso le concessionarie, i fornitori e le aziende locali. Siamo una società britannica che vanta due centri principali di design e progettazione, tre stabilimenti per la produzione di veicoli, e uno per i soli propulsori. Di prossima apertura un Battery Assembly Centre. Contiamo inoltre impianti in Cina, Brasile, India, Austria e Slovacchia. Possediamo sette hub tecnologici. Nel Regno Unito a Manchester, Warwick (NAIC) e Londra. I rimanenti si trovano a Shannon, Irlanda, Portland, USA, Budapest, Ungheria e Changshu, Cina.

Abbiamo un portfolio di prodotti elettrificati su tutta la gamma - inclusi veicoli full electric, plug-in e mild hybrid - che affianca gli ultraefficienti modelli benzina e diesel. Tutti i nuovi veicoli Jaguar e Land Rover offrirono l'opzione dell'elettrificazione, ampliando così la scelta offerta alla clientela.