JAGUAR LAND ROVER SVILUPPA UN TOUCHSCREEN CONTACTLESS UTILE A CONTRASTARE LA TRASMISSIONE DI BATTERI E VIRUS

23 July 2020

Il nuovo touchscreen senza necessità contatto, sviluppato da Jaguar Land Rover e dall'Università di Cambridge consente a chi guida di non distogliere gli occhi dalla strada e riduce la trasmissione di batteri e virus in un mondo post COVID-19.

  • Il dispositivo offre un duplice vantaggio: consente di non distogliere gli occhi dalla strada e riduce la trasmissione di batteri e virus in un mondo post COVID-19
  • Il sistema "Predictive Touch" usa l'Intelligenza artificiale e speciali sensori per controllare l'infotainment senza dover toccare lo schermo
  • Le prove in laboratorio e sul campo dimostrano che la gestualità ed il tempo necessario all'azionamento del touchscreen vengono dimezzati.
  • Grazie alla ricerca Jaguar Land Rover si avvicina alla "Destinazione Zero", la sua mission che ha per obbiettivo veicoli più sicuri ed ambiente più pulito

23 luglio 2020 - Il nuovo touchscreen senza necessità contatto, sviluppato da Jaguar Land Rover e dall'Università di Cambridge consente a chi guida di non distogliere gli occhi dalla strada e riduce la trasmissione di batteri e virus in un mondo post COVID-19.

Questa tecnologia brevettata, chiamata "Predictive Touch" usa l'intelligenza artificiale e un sistema di sensori per predire l'obbiettivo prescelto sullo schermo - che si tratti di un comando del navigatore, del climatizzatore o dell'intrattenimento - senza toccarlo realmente.

L'avanzato dispositivo, sviluppato con gli ingegneri dell'Università di Cambridge, rientra nella vision "Destinazione Zero " di Jaguar Land Rover - che ha come obiettivo veicoli più sicuri ed ambiente più pulito e sano.

Anche nella futura "nuova normalità", quando avranno termine i lockdown nel mondo, sarà estremamente importante una "mobilità pulita", dove lo spazio personale e l'igiene garantiranno significativi vantaggi. I veicoli Jaguar Land Rover sono già progettati per il benessere dei passeggeri, con innovazioni come il Driver Condition Monitor, la cancellazione del rumore del motore e la ionizzazione dell'aria in cabina con filtri PM2.5, che catturano allergeni e polveri sottili. Le nuove tecnologie, come il Predictive Touch, sono il nostro modo di approcciare la mobilità intesa in modo più ampio, dal modo in cui il cliente si connette coi servizi di mobilità alle infrastrutture necessarie per consentire la guida totalmente autonoma in città, come il Project Vector.

Le prove, in laboratorio e sul campo, dimostrano che la gestualità ed il tempo necessario all’azionamento del touchscreen vengono dimezzati, e al contempo si limita la diffusione di batteri e virus.

Infatti, una superficie stradale irregolare o sconnessa causa vibrazioni che rendono difficile selezionare la pulsanteria sul touchscreen. E questo costringe chi guida a distogliere gli occhi dalla strada, aumentando i rischi di incidenti.

Il dispositivo invece, tramite l'intelligenza artificiale, determina quale sia la selezione voluta fin dall'inizio del puntamento, velocizzando l'operazione. Un rilevatore di gestualità usa sensori di controllo visivo o a radiofrequenza, sempre più comuni nell'elettronica di consumo, per combinare le informazioni contestuali - come il profilo di chi sta usando il sistema, il tipo di interfaccia e le condizioni ambientali - con dati rilevati da altri sensori – che, ad esempio, possono tracciare lo sguardo dell'utilizzatore - per anticiparne in tempo reale le intenzioni.

In concomitanza con l'allentamento del lockdown nei vari Paesi, notiamo come molte transazioni quotidiane vengano svolte tramite touchscreen, dall'emissione di ogni tipo di biglietti agli acquisti nei supermarket, alle applicazioni industriali e di produzione. La tecnologia Predictive Touch elimina la necessità di toccare il display e potrebbe limitare il rischio di trasmissione dei virus sulle superfici. Il sistema rende anche più sicuri i veicoli, riducendo il carico cognitivo richiesto al guidatore e favorendone la concentrazione sulla strada. Questo è parte del nostro percorso verso Destinazione Zero.

Lee Skrypchuk
Human Machine Interface Technical Specialist di Jaguar Land Rover

Predictive Touch Film

Questa soluzione software per interazioni contactless è percorribile, e può essere integrata in touchscreen e display esistenti, purché siano disponibili i corretti dati sensoriali che supportino l'algoritmo dell'apprendimento automatico.

I touchscreen e i display sono oggetti di uso quotidiano per i più, ma il loro impiego in movimento può essere più difficile, che si stia guidando la vettura o che si intenda cambiare una playlist sullo smartphone mentre si fa jogging. Sappiamo inoltre che alcuni patogeni possono essere trasmessi tramite le superfici, e così la tecnologia può anche ridurre questo tipo di rischio.

Professor Simon Godsill
Cambridge University’s Department of Engineering, responsabile del progetto.

Maggiori informazioni

Note

Questa tecnologia predittiva è stata anche finalista del Jaguar Land Rover Innovista Awards, che premia le iniziative innovative del settore.

Per ulteriori informazioni su Destination Zero: https://www.jaguarlandrover.com/2019/strategy

Note per la stampa

Jaguar Land Rover

Jaguar Land Rover è il maggiore costruttore automobilistico del Regno Unito, frutto della fusione di due iconici brand britannici. Land Rover, è la primaria casa costruttrice mondiale di 4x4 premium. Jaguar è uno dei più importanti brand mondiali di lusso, ed il primo ad offrire un SUV premium elettrico ad alte prestazioni, la Jaguar I-PACE.

In Jaguar Land Rover siamo guidati dal desiderio di produrre veicoli ai vertici del mercato, per offrire un'esperienza che i clienti ameranno per sempre. I nostri prodotti sono richiesti in tutto il mondo e nel 2019 abbiamo venduto 557.706 veicoli in 127 Paesi.

Siamo una società britannica che vanta due centri principali di design e progettazione, tre stabilimenti per la produzione di veicoli, e uno per i soli propulsori. Di prossima apertura un Battery Assembly Centre. Contiamo inoltre impianti in Cina, Brasile, India, Austria e Slovacchia. Possediamo sette hub tecnologici tre dei quali nel Regno Unito - a Manchester, Warwick (NAIC) e Londra - e gli altri a Shannon, Irlanda, Portland, USA, Budapest, Ungheria e Changshu, Cina.

Vantiamo un crescente portafoglio di veicoli elettrificati su tutta la gamma di modelli, ivi compresi veicoli full electric, plug-in e mild hybrid, che affiancano i recentissimi propulsori benzina e diesel, per offrire al cliente una più ampia scelta.

Abbiamo fiducia che la nostra strategia complessiva, i veicoli ai vertici del mercato e l'approccio innovativo alla tecnologia ed alla mobilità ci avvicineranno alla Destinazione Zero, la nostra missione: plasmare un futuro con zero emissioni, zero incidenti e zero ingorghi.